Notizie

Vallo di Diano protagonista al Politecnico di Milano con la video installazione “Nel Vallo di Diano"


Il Vallo di Diano viene raccontato mettendo a confronto contraddizioni, potenzialità inespresse e fragilità: un territorio che fa parte delle riserva della biosfera MAB Unesco, situato al centro di un esteso sistema di parchi ed aree protette con un enorme patrimonio ambientale, paesaggistico e culturale che include siti Unesco come la Certosa di San Lorenzo a Padula ed il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ma che, al contempo, è soggetto a fenomeni di deregolamentazione, sottoutilizzo e abbandono.

Il Vallo di Diano, pur essendo attraversato da un importante fascio infrastrutturale (Autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria, Strada Statale 19 delle Calabrie, linea ferroviaria chiusa Sicignano - Lagonegro e fiume Tanagro), resta disconnesso dalla rete ferroviaria nazionale e privo di un sistema di trasporto pubblico locale. È un
territorio ancora di qualità nonostante presenti fenomeni che necessitano urgentemente di una regia come l'edificazione incontrollata nel fondovalle ed il relativo consumo di suolo (una volta agricolo), la creazione di una strada mercato priva di regole, la scarsa manutenzione e l'abbandono di centri storici e manufatti legati all'agricoltura e vari fenomeni di abbandono come quello del tracciato ferroviario e dei suoi manufatti e l'abbandono dell'incompiuto.

Attualmente l'area si trova al centro di un vivace dibattito, rilanciato anche grazie al suo coinvolgimento nella Strategia per le Aree Interne del DPS - Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, e c'è fermento per creare una visione condivisa in modo da costruire un nuovo orizzonte di senso, un nuovo paradigma di sviluppo capace di trasformarsi in una strategia per organizzare modelli di governance efficaci, gestire le trasformazioni spaziali, usci re dal parziale isolamento, lanciare nuovi modelli di agricoltura e rilanciare l'occupazione ed il turismo.

Ricerche, mappe, strategie,
progetti e fotografie

di Cassandra Cozza

Politiche e progetti per il recupero
di tessuti, paesaggi e infrastrutture
in una prospettiva di sostenibilità
e PRIN Re-cycle ltaly

Ricerche DAStU di Cassandra Cozza
Tirocinanti: Ilaria Albertin, Letizia
Pellegatta, Federica Zanardi
e Anna Vadacca

Recycle@ Padula
Mappe, strategie e progetti
di Federica Zanardi I Fotografie
di Cassandra Cozza tratte da
Padula. Un nuovo ciclo di vita
per tessuti, paesaggi, infrastrutture
Tesi di Federica Zanardi
Relatore Cassandra Cozza

Contraddizioni
Fotografie di Arsenio Pandolfo


Montaggio di Davide Galli


La videoinstallazione contiene immagini relative alla RICERCA - Politiche e progetti per il recupero di tessuti, paesaggi e infrastrutture in una prospettiva di sostenibilità, caso studio Vallo di Diano e della RICERCA - PRIN Re-cycle ltaly di Cassandra Cozza redatte in base alla Convenzione tra Politecnico di Milano - DASTU e Comunità Montana Vallo di Diano del 03-01-2014.

Pubblicato il 26-02-2015, letto 1604 volte

<< Precedente[ Archivio della sezione Notizie ] Successivo >>

URPPrivacyElenco siti TematiciNote Legali

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!